Sete di Parola Giorno per Giorno

 PrimaPagina


Sete di Parola dal 17 al 23 Gennaio 2021

  Leggi Sete di Parola di QUESTA SETTIMANA      

Preleva Sete di Parola della  2ª Settimana  (17 – 23 gennaio 2021)  del Tempo Ordinario dell’Anno B (483 Kbyte)


  2ª Settimana del Tempo Ordinario

a cura di Don Claudio Valente


Sabato, 23 Gennaio 2021

Intenzione: per i Cattolici non praticanti

Liturgia della Parola > Eb 9,2-3.11-14; Sal 46; Mc 3,20-21

La Parola del Signore …è ASCOLTATA

In quel tempo, Gesù entrò in una casa e di nuovo si radunò una folla, tanto che non potevano neppure mangiare. Allora i suoi, sentito questo, uscirono per andare a prenderlo; dicevano infatti: «È fuori di sé».

 …è MEDITATA

Nella sua brevità il Vangelo odierno esprime, con incredibile forza, due mondi, due mentalità opposte: quella di Cristo e quella dei suoi parenti. Gesù è inseguito dalla folla che vuol vederlo, sentirlo, toccarlo. E’ tutta un’umanità bisognosa che lo cerca e a cui Egli si dona senza riserve, al punto da non avere per sé neppure il tempo per nutrirsi. I suoi parenti se ne preoccupano. Questo suo essere del tutto “fuori dalle righe” sembra loro follia. Si oppongono a quel suo “essere fuori di sé”. In effetti Gesù è fuori dai propri comodi, dai propri interessi e calcoli, dalle proprie esigenze, dalla propria fama. Gesù è del tutto fuori dal mondo dell'”ego”, lanciato totalmente in quello dell’amore a cui è lo Spirito del Padre a sospingerlo. Sì, un giorno arriverà fino a quella che S. Paolo chiamerà la “follia della croce”.

La voce di un antico padre

L’amore è per sua natura un’incontenibile forza che brucia. Quando penetra senza misura in un uomo lo rende folle nel suo ardore di darsi a Dio e ai fratelli.   Isacco di Ninive

…è PREGATA

Signore, tu sei la vita che voglio vivere, la luce che voglio riflettere, il cammino che conduce al Padre, l’amore che voglio amare, la gioia che voglio condividere, la gioia che voglio seminare attorno a me. Gesù, tu sei tutto per me, senza Te non posso nulla. Tu sei il Pane di vita che la Chiesa mi dà. E’ per te, in te, con te che posso vivere.

 …mi IMPEGNA

Signore, vuoi le mie mani per passare questa giornata aiutando i poveri e i malati che ne hanno bisogno?  Signore, oggi ti do le mie mani.

 Signore, vuoi i miei piedi per passare questa giornata visitando coloro che hanno bisogno di un amico? Signore, oggi ti do i miei piedi.

 Signore, vuoi la mia voce per passare questa giornata parlando con quelli che hanno bisogno di parole d’amore? Signore, oggi ti do la mia voce.

 Signore, vuoi il mio cuore per passare questa giornata amando ogni uomo solo perché è uomo? Signore, oggi ti do il mio cuore.

 

 


Vai all’archivio di Sete di Parola.