Vangelo di Domenica

PrimaPagina


3ª Settimana del Tempo Ordinario
22 – 28 gennaio 2023


Una missione nuova

Dopo il Battesimo e il tempo di lotta contro le tentazioni nel deserto, Gesù è pronto per la sua missione. Ha ben chiare alcune cose, che ritiene volontà di Dio.

  • Deve uscire dalla propria famiglia, dal proprio paese, dalle proprie consuetudini, per andare incontro al suo popolo. Deve allargare il proprio cerchio, mettersi in cammino e aprirsi al nuovo. Inizia a Cafarnao, ai suoi tempi centro importante della Galilea, terra dove erano mescolate culture e religioni differenti.
  • Deve portare un lieto messaggio di Dio per tutti coloro che incontra: egli è vicino, in mezzo a noi, e vuole la nostra salvezza. Ci chiede soltanto di invertire la propria rotta per seguirlo, possibilmente subito, senza ripensamenti. Provare per credere.
  • Deve circondarsi di collaboratori, perché nessuno, neanche Dio, può fare a meno degli uomini per costruire il suo Regno. Non è necessario scegliere il fior fiore dei maestri d’Israele, né educare un circolo di giovani e malleabili studenti. Nel proprio cammino chiama coloro che sono disponibili, come quei quattro pescatori, intenti a rammendare le reti, ma in fondo desiderosi di rammendare la vita, personale e altrui, e alla ricerca di un cibo per la fame dell’anima.

Queste sono le caratteristiche necessarie ancora oggi all’annuncio del Vangelo in una realtà multietnica e multiculturale: andare in-contro alle persone, vivere e portare la gioia, testimoniare la comunione. Su questi cardini si giocherà il futuro del cristianesimo, nel nome di un Cristo che, con pochi uomini e donne, cambiò il mondo

 


PESCATORI DI UOMINI

Rendimi pescatore di uomini, Signore.

 Insegnami a vedere
le cose buone che ognuno ha,
perché in fondo a ogni cuore
c’è già l’immagine di Te.

 Insegnami a incoraggiare,
esprimendo ciò che ho visto,
lodando gli aspetti positivi,
raccontando la bellezza delle sue potenzialità.

 Insegnami a trovare
gli spazi della crescita,
a sfidare l’altro verso nuovi obiettivi,
a fargli raggiungere la pienezza
che Tu avevi in serbo per lui.

 Insegnami a capire
i tempi giusti per i miei interventi,
l’atmosfera da creare,
le parole più rispettose, incisive e adeguate.

Insegnami ad accogliere e aspettare,
quando le risposte sembrano a un passo,
ma il mio passo è più veloce di quello altrui.

 Insegnami a perdonare
chi ha bisogno di un grande sforzo
per superare i suoi limiti
e dissotterrare le perle nascoste
in fondo alla sua anima.

 Insegnami ad amare,
perché i pesci sono un dono per me,
ma anche io sono un dono per loro.

 


Vai a La Domenica del  22  Gennaio 2023 delle Edizioni San Paolo

 

Vai all’Archivio del Foglio della Comunità.